Domenica 26 maggio 2019 – Escursionismo

Escursione intersezionale CAI Piedimonte Matese – CAI Napoli, con la collaborazione del Gruppo Escursionistico del Matese

Appennino Campano-Molisano – Monte Cesima da Mignano Montelungo

Responsabili di escursione:
Simone Merola (NA) 393.1971038 – Terenzio De Tommaso (P.M.) 347.3050518 – Pietro Rotunno (P.M.) 349.0823974 – Pasquale Simeone (GEM) 334.6919001

Percorso AR – Durata 7:00 ore – Difficoltà EE – Dislivello 900m

Descrizione del percorso: Il percorso si svolge all’interno dell’area protetta della Associazione Italiana Wilderness. Si imbocca il sentiero alla sinistra del cartello (sentiero evidente ma non segnato), si percorre salendo a serpentina tra arbusti e fiori della macchia mediterranea, in questa stagione assisteremo a una vera e propria esplosione di colori e profumi. Il sentiero guadagna rapidamente quota e retrospettivamente si ammira la conca in cui è adagiato l’abitato di Mignano Montelungo, contornato da altri centri minori, con alle spalle le pendici del vulcano di Roccamonfina e Monte Camino. Si attraversa un tratto roccioso di leccio e orniello sino a sbucare su un piccolo altipiano con abbeveratoio. Si prosegue verso nord-est alternando tratti boscosi e tratti aperti sino a raggiungere la cresta sparti acque (confine campano-molisano) qui, il panorama si allarga improvvisamente all’alta Valle del Volturno circondata da imponenti montagne. Si segue la cresta verso est, salendo le prime pendici di Monte Cavallo (966 m), aggirandolo dal versante nord-est ci appare il Monte Cesima (1180 m), sinora poco visibile. La salita finale, priva di un vero e proprio sentiero ma senza alcuna difficoltà si conquista risalendo il boscoso versante sud-est. Giunti sull’anti cima, una breve cresta ci permette di raggiungere il Monte Cesima. Dalla sommità si ammira un grandioso panorama su tutta la Campania e sulle regioni limitrofe: Matese, Trebulani, Vesuvio, le Mainarde, gli Ausoni – Aurunci e il Massiccio del Monte Cairo. Il ritorno, con un breve anello sommitale si percorre un tratto ampio sul crinale sino a raggiungere un sentiero a mezza costa riportandoci alla sella del Monte Cavallo ed il percorso in discesa ci ricondurrà verso Mignano Montelungo.

Leggi e scarica la scheda dell’escursione

Stage multiesperienziale 2019

Stage multiesperienziale 2019: uno stage per provare le diverse attività della Sezione

Cicloescursionismo ed elementi teorici di Sci-alpinismo       

8 giugno: incontro in sede – 9 giugno: uscita pratica, Monti Alburni

Arrampicata libera ed elementi teorici di Alpinismo

22 giugno: incontro in sede – 23 giugno: uscita pratica, Monte San Liberatore

Speleologia

29 giugno: incontro in sede – 30 giugno: uscita pratica, Monti Alburni

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Immagine-Grotta-Falvaterra-Angela-Frate-37175689_2090768257665275_4533977686241968128_n.jpg

Vie ferrate

6 luglio: incontro in sede – 7 luglio: uscita pratica, Dolomiti Lucane

Incontri in sede: Sede CAI Napoli – Castel dell’Ovo – sabato 10.00-13.00

Equipaggiamento a carico dei partecipanti:

Per tutte le uscite: zaino, giacca a vento, maglia di pile, scarponcini da montagna, cappello da sole, colazione al sacco, acqua

Cicloescursionismo: mountain bike personale, casco da mtb

Arrampicata libera: scarponcini da montagna o scarpette da arrampicata

Speleologia: giacca a vento impermeabile, ricambio completo

Vie ferrate: imbrago, kit da ferrata (possibilità di noleggio in loco)

Requisiti: essere maggiorenni, essere in buone condizioni fisiche, essere in regola con l’iscrizione al CAI per il 2019

Rivolto anche ai non soci, previa iscrizione al CAI

Quota di partecipazione: 30 Euro (bonifico bancario o contanti in sede presso la segreteria)

Documentazione richiesta: modulo di iscrizione, tessera CAI con bollino 2019

Leggi e scarica la locandinaLeggi e scarica il programma completo

Scarica e compila il modulo di iscrizione

3° Corso per ACCOMPAGNATORI SEZIONALI di ESCURSIONISMO (ASE)

La Commissione Regionale Escursionismo della Campania – OTTO organizza il

3° Corso per Accompagnatori Sezionali di Escursionismo (ASE)

2 giornate preliminari: sabato 13 e domenica 14 luglio 2019 a Castellammare di Stabia

2 giornate di verifica: sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019 a Castellammare di Stabia

Il Corso è destinato a soci del Club Alpino Italiano che vogliano operare in sezione, in veste di organizzatori dell’attività escursionistica, collaborando con gli AE, al fine di diffondere ai soci i valori culturali di cui sono portatori e collaborando, sotto la supervisione di un titolato di escursionismo di 1° e 2° livello, nella didattica.

Il Corso è diviso in due parti ben distinte: la formazione e l’accertamento dell’idoneità.

Le due giornate preliminari per attività informativa e formativa comprendono la presentazione dei corsisti, un breve test di accertamento della preparazione di base, l’illustrazione delle materie su cui prepararsi, i testi di riferimento e le modalità di svolgimento delle prove, un momento formativo sulla base culturale comune definita dal coordinamento degli OTCO e un’uscita dimostrativa in ambiente.

Le due giornate di verifica di cui 1 teorica e 1 pratica comportano le prove di verifica delle competenze; saranno molto puntuali e rigorose e basate sul saper fare oltre che nel conoscere. Basate su test a risposte multiple, tre prove pratiche e colloquio, le prove di verifica comportano: prova di cartografia e orientamento, gestione di un’emergenza e primo soccorso e prova di stesura di una corda fissa in ambiente escursionistico; verifica della capacità e propensione alle gestione e conduzione di un gruppo in un’escursione con difficoltà massima E – EE e attitudine alla divulgazione in ambiente degli aspetti naturalistici e antropici e dei valori fondanti del CAI; discussione di un percorso escursionistico proposto dalla commissione e test finali.

Iscrizione al corso entro il 30 giugno 2019. Il Corso si svolgerà con un numero massimo di 30 e minimo di 15 allievi.

Quota di iscrizione : € 100,00, che comprende il contributo per le spese organizzative, il materiale didattico, un pranzo, tre sacchetti lunch nei 4 giorni di corso e l’attestato di qualifica. L’alloggio presso strutture del luogo è facoltativo e a carico del partecipante.

Leggi e scarica il bando completo del corso

Scarica e compila la domanda di iscrizione

Scarica e compila il curriculum delle attività svolte

Domenica 19 maggio 2019 – Escursione

Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Monte Amaro di Opi (m 1862) da Val Fondillo

Escursione intersezionale CAI Napoli – CAI Popoli

Direttore di escursione: Eugenio Simioli 338.731.77.49

Dislivello: 800 m – Durata: 6 ore – Difficoltà: EE

Colazione: al sacco, acqua da portare (almeno 1 lt)

Equipaggiamento: scarponcini, bastoncini da trekking, giacca a vento, mantellina anti pioggia, abbigliamento a strati, maglia in pile, cappellino, protezione solare, occhiali da sole. Ricambio da lasciare in auto in caso di bagnata.

Mezzo di trasporto: auto proprie.

Descrizione: Dalla val Fondillo, dove lasciamo le auto, prendiamo un lungo sentiero che costeggia un musicale ruscello che già ci porta in una dimensione di grande pace. Passato il romantico ponticello che ci porta al punto di attacco della montagna, interrompiamo i nostri discorsi o leggere chiacchierate per impegnarci, in silenzio religioso a causa della nostra immediata salita. Lasciamo la lussureggiante vallata che scorgiamo sempre più distante ed incantata, nei momenti in cui volgiamo lo sguardo alle nostre spalle, ed io lo farò anche per accertarmi che ci siamo tutti. In prossimità della cresta, chiederò a tutti, oltre al silenzio, di non fare rumori con i bastoncini,  dal momento che è facile incontrare branchi di camosci; vivremo il momento con grande desiderio per il possibile incontro.

E così, ti aspetti una cosa dalla vita e ne viene una ancora più grande, mentre ti aspetti di vedere i camosci, si apre tutto intorno a te ed improvvisamente un panorama che spazia in tutte le direzioni, compresa quella verso il basso, Cielo terso, aria frizzante,  montagne verdi, primavera: siamo sulla cresta della montagna che ci porterà presto alla nostra vetta. La vetta è il momento dell’incontro, della relazione intima e meravigliosa della vita nel qui ed ora. Momento ancora più sentito quando condiviso tra persone liberate dalla propria mente. È così che nasce spontaneo e sincero un sorriso che viene dall’anima verso chi ci è accanto. Il percorso che mi accorgo di descrivere e quello dello stato d’animo che quasi sempre mi trovo a vivere, e che mi impegnerò a farvi vivere, chiedendovi di collaborare alla buona riuscita della giornata.

Luoghi ed orari di appuntamento sono da concordare direttamente con il direttore di escursione, momento necessario ed opportuno per uno scambio di informazioni finalizzate alla buona riuscita della giornata.

All’escursione possono partecipare anche i non soci, che possono proporsi ed eventualmente prenotarsi, non oltre  venerdì, a causa dei tempi necessari per l’assicurazione (Euro 8,50).

Leggi e scarica la scheda

Sondaggio sulla sede

I Soci CAI Napoli sono invitati a rispondere ad un sondaggio riguardante la nostra sede

Il sondaggio è anonimo e comporta solo 3 domande.

Le risposte dei Soci saranno una base preziosa per una riflessione sulla nostra sede e sui nostri incontri.

Partecipa al sondaggio

Rispondiamo numerosi!

Domenica 12 maggio 2019 – Escursione

Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano – Traversata da San Marco di Castellabate ad Ogliastro Marina per il semaforo di Punta Licosa

Escursione intersezionale CAI Salerno – CAI Napoli


Accompagnatori: CAI Napoli: Giuliana Alessio (339 6545655); CAI Salerno: Caterina Ciccarelli (333 2747470); Legambiente Agropoli: Mario Salsano (335 7154446)

Prenotazioni autobus per CAI Napoli: Antonio Fiorentino (333 7373268)

Quota massima : Semaforo di Punta Licosa: 184 m – Dislivello : 200 m Sviluppo lineare del percorso  : 12 km circa – Durata: ore 5 escluse soste Difficoltà: T/E

Equipaggiamento: abbigliamento a strati, scarponcini, giacca a vento leggera, cappello per il sole, crema solare

Colazione al sacco ed acqua: da portare

Mezzi di trasporto: autobus, trattandosi di traversata

Appuntamento: ore 10:00 al Porto di San Marco di Castellabate

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

Scarica la mappa del percorso

giugno-luglio 2019 – Scuola Bel Sud – Corso di introduzione all’alpinismo

Corso di introduzione all’alpinismo: due week-end
nel gruppo del Gran Sasso

28-30 giugno, 5-7 luglio 2019

Principali argomenti del corso: tecnica di progressione su neve/ghiaccio – tecnica di progressione su roccia – tecniche di sicurezza su roccia – preparazione d una salita – materiali alpinistici – storia dell’alpinismo – pronto soccorso e fisiologia – topografia ed orientamento.

Requisiti di ammissione: essere in buone condizioni fisiche e di allenamento – essere in possesso dell’attrezzatura personale: casco, imbraco basso, scarpe da arrampicata, 2 moschettoni a pera con ghiera, 2 cordini in kevlar/dynema da 3,5 mm e 1,5 mm, 1 freno/piastrina completo di 2 moschettoni a D con ghiera, zaino da arrampicata – essere in regola con l’iscrizione al CAI per l’anno 2019.

Quota di concorso alle spese del corso: € 230,00

Direttore del corso: Danilo Ferri (I.A., I.S.A.) cell. 347.10.18.120

Modalità di iscrizione: gli interessati dovranno comunicare la loro adesione entro il 20/06/2019, allegando un certificato di idoneità alla pratica dell’alpinismo non agonistico ed un anticipo di € 50,00 sulla quota personale di concorso alle spese del corso.

Leggi e scarica la locandinaScarica e compila il modulo di iscrizione

4-5 maggio 2019 – via ferrata dolomiti lucane

4-5 maggio 2019 Via ferrata delle Dolomiti Lucane

Direttore Simone Merola 393.197.10.38

Prenotazione obbligatoria entro domenica 28 aprile

4 maggio: Monte Malerba

5 maggio: via ferrata Salemm – Castelmezzano (lunghezza della via ferrata 1771 m, dislivello 249 m)

Opzionalmente: via ferrata Marcirosa – Pietrapertosa (lunghezza della via ferrata 1778 m, dislivello 331 m)

Equipaggiamento: scarponi da montagna, giacca a vento, abbigliamento a strati da montagna, cappello, occhiali da sole, lampada frontale. Utili i bastoncini telescopici.

Per la ferrata: casco da alpinismo, imbrago, set completo da ferrata con dissipatore dell’energia di caduta e due connettori per ferrata tipo K, guanti da ferrata, scarponi da ferrata.

Note particolari: per percorrere una ferrata è indispensabile possedere il materiale specifico per questa attività, conoscere il suo corretto utilizzo e le tecniche di progressione dell’arrampicata.

Leggi e scarica la scheda