Museo

Museo di ETNOPREISTORIA

“Alfonso Piciocchi”

Club alpino italiano – Sezione di Napoli

Presentazione

Coerente con i fini statutari del 1871, la sezione napoletana del C.A.I, nata “come libera associazione di cultori di scienze naturali”, grazie al Gruppo Speleologico, ha creato un Museo che espone 50 anni di ricerche e di studi, attraverso reperti geologici e preistorici. E’ un originale Museo che, partendo dalla concezione che il clima ha creato l’Uomo ed il suo ambiente, espone tutti i balzi evolutivi provocati dalle alternanze climatiche avvenute in tempi geologici. Pur credendo all’assioma darwiniano, va molto indietro nel tempo, dalla lontana era precambriana ai cianobatteri. La didattica è supportata da strumenti audiovisivi (diapositive, videocassette, lucidi, etc.) che illustrano tutto il nostro passato remoto. L’originale raccolta è aperta a tutte le scuole di ogni ordine e grado. La visita non è altro che una sorta di seminario che si suddivide in quattro tempi: l’orologio geologico della vita sul nostro pianeta, presentazione dei reperti esposti nelle vetrine, dal paleolitico inferiore neoliticoAusino al ferro e, infine, per il momento unica realtà in Italia, l’archeologia sperimentale (si manipolano alcuni rari utensili alle modalità del loro uso, si studiano anche le tecniche preistoriche della creazione.) Per le scuole, si lascia il Museo con materiale didattico e con una scheda personale di apprendimento che verrà consegnata alla fine dell’anno scolastico. Si organizzano anche uscite sul territorio per grotte e siti preistorici, sempre inquadrati nel contesto geologico passato e presente. Le visite fuori sede sono l’appendice in loco dell’originale archeologia sperimentale iniziata nelle sale del Museo. La visita termina con l’esposizione di una sezione etnografica, di cultura contadina, di cultura pastorale e di tradizioni popolari.

Accesso

Castel dell’Ovo, 80121 Napoli – Email: museo@cainapoli.it

Il Museo è aperto al pubblico su semplice prenotazione gratuita contattando Matteo Paone 333.2805839 oppure Vincenzo Di Gironimo 347.0963667. Durante la settimana il museo è aperto per scolaresche e visite guidate solo su prenotazione.

Visite accompagnate su prenotazione: scrivere a museo@cainapoli.it

Visita il sito del museo

Creato nel 1972, questo prezioso Museo  ha ampliato nel corso degli anni le sue collezioni ed è diventato una struttura di rilievo nel panorama museologico italiano. Vi si custodiscono pietre lavorate e manufatti in osso, ceramica, terracotta e metallo, la cui esposizione copre tutte le fasi culturali della preistoria. piantaMuseo   

Schegge di Preistoria

  • L’Ossidiana Un articolo avvincente su questo vetro vulcanico che gli Antichi Egizi credevano fosse il tramite tra l’uomo e l’aldilà
  • La Nascita dell’Arte Il Paleolitico Superiore vede la nascita delle prime manifestazioni artistiche. Presso il Museo di Etnopreistoria potrete vedere alcune Veneri ed incisioni su osso simili a quelle descritte in questo articolo.
  • Ambiente e Abitazione Dalla capanna preistorica alla casa rurale…
  • L’AmigdalaIl “Coltellino Svizzero” della Preistoria
  • ChopperStrumenti di pietra

Organigramma

DIRETTORE

Prof. Vincenzo Di Gironimo

Vicedirettore

       Dott. Pietro Martignetti

Responsabili attività museali:

-Prof. Gustavo Avitabile

-Dott.ssa Gabriella Alessio

-Dott.ssa Giuliana Alessio

-Dott.ssa Elvira Cherubini

-Dott. Roberto Cordero

-Dott.ssa Alessia Fuscone

-Dott.ssa Paolo Giglio

-Dott.ssa Raffaella La Magna

-Dott. Franco Mileto

-Dott. Matteo Paone

-Dott. Claudio Solimene

COMITATO SCIENTIFICO

Coordinatore:

Prof. Luigi Ferranti (geologia)

Membri:

-Prof. Antonio Pietro Ariani (archeozoologia)

-Dott. Antonio Capano (archeologia protostorica)

-Dott. Pietro Paolo Petrone ( bioarcheologia-antropologia)

-Dott. Pasquale Raia (paleontologia)

-Dott. Pierfrancesco Talamo (archeologia preistorica)