Venerdì 29 novembre 2019 – Cinema di montagna

Napoli-Montagna 2019

Il cinema di montagna del CAI Napoli

À la recherche du bonheur

Ascensione al Cervino

I cavalieri delle vertigini

Tre film sulle prime esplorazioni speleologiche ottocentesche in Francia, sull’ascensione al Cervino di Mario Piacenza nel 1911 e sulla prima salita dello strapiombo della Cima Ovest di Lavaredo.

Palazzo Il Grenoble – via F. Crispi, 86 – ore 19 – Ingresso libero

Info comunicai@cainapoli.it – Giovanna Canzanella 338.877.28.72

Leggi e scarica la locandina

Domenica 1° dicembre 2019 – Escursione – Collina dei Camaldoli

Domenica 1° dicembre 2019

Escursione ai Camaldoli da Pianura

in collaborazione con l’Associazione Agrifoglio

Direttore: Antonio Fiorentino 333.7373.268

Difficoltà E – Dislivello 440 m – Durata 3 ore

Domenica 1 dicembre, in collaborazione con L’Associazione Agrifoglio e in memoria di Francesco Luccio, a dieci anni dalla scomparsa, fondatore della oasi botanica Agrifoglio, si propone una escursione nuova sulla collina dei Camaldoli. Il percorso è inedito: si svolge su un antico sentiero andato in disuso nel tempo, parte da Pianura e arriva al convento che fu dei monaci Camaldolesi, oggi delle Suore Visitazioniste.

Si parte dalla rotonda intitolata al Beato Russolillo; salendo una strada asfaltata si arriva ad un cancello, dal quale inizia il percorso attraverso terreni coltivati e su un sentiero incerto e incespugliato. Dopo circa 30 minuti faticosi si raggiunge la cresta, panoramica a trecentosessanta gradi. Si continua a salire attraverso un percorso impervio. facendo attenzione allo strapiombo a destra e alle reti metalliche stese al suolo per fortificare la montagna. L’itinerario è faticoso; il sentiero incerto ed incespugliato non è segnato. Lungo il percorso, in prossimità delle antenne, è stata fatta l’incredibile scoperta di una ferrata ancora in buone condizioni (sembra di stare sulle Alpi), a tutti sconosciuta compreso ai contadini del posto. Probabilmente questa ferrata è stata creata negli anni ’60-‘70 in occasione dei lavori di rafforzamento della zona. Alla fine del percorso vi sarà una illustrazione di cenni storici e ambientali della collina e del convento fatta dalla socia Marianna d’Arienzo. Purtroppo il complesso monastico non si può visitare per le funzioni religiose domenicali; speriamo di ottenere il permesso per visitare il belvedere.

I partecipanti devono avere un minimo di allenamento ed avere un buono spirito di avventura perché nonostante siamo in zona collinare, oltre alla difficoltà del sentiero, l’ambiente è rovinato dagli incendi di questa estate.

Note:

1) si chiede di portare, se disponibile le cesoie per rendere più agevole il percorso

2) se la situazione meteo sarà favorevole si organizzerà una braciata e possibilmente si gusteranno le castagne dei Camaldoli.

3)  I Soci sono pregati, nei limiti delle loro possibilità, di portare qualcosa da mangiare secondo la tradizione del Cai.

Si chiede un piccolo contributo per l’organizzazione della festa 

Non Soci: assicurazione obbligatoria, entro venerdì 29 novembre, costo € 8,50 

Leggi e scarica la scheda dell’escursione