28 gennaio 2018 – Ciaspolata sui Monti Pizzi

Quota massima m: 1885 Monte Basilio
Dislivello in salita m: 500
Sviluppo del percorso km: 10
Durata ore: 5h
Difficoltà: EAI

Equipaggiamento: Obbligatorie racchette da neve, abbigliamento invernale
Colazione: propria
Acqua: fine percorso, acqua propria
Mezzi di trasporto: Auto proprie
Carta dell’escursione: carta CAI Parco della Majella, Carta Escursionistica Parco della Majella
Direttori: Simone Merola 393 1971038
Note Particolari: l’escursione è soggetta alle condizioni meteo. Il percorso potrà subire modifiche in funzione delle condizioni ambientali su scelta del responsabile dell’escursione. Si ricorda che è obbligatorio di catene a bordo per i veicoli

Bellissima escursione in ambiente innevato con l’uso di racchette da neve nel Parco Nazionale della Majella Gruppo Montuoso dei Monti Pizzi. L’escursione prevede la partenza dal paese di Gamberale, porta di accesso ai monti Pizzi e al Monte Secine una delle cime più alte del gruppo dei monti Pizzi. Uscendo fuori dal paese si prende il sentiero recentemente segnato dalla comunità montana dell’alto e medio Sangro che costeggiando il monte Faggiola si porta senza grosso dislivello all’imbocco del sentiero di Valterra.
Attraverso una comoda carrareccia si sale fino allo stazzo della forestale da dove si può ammirare il massiccio centrale della Majella chiamata la Gran Madre dagli abruzzesi.
Da questo punto si sale attraversando comodi pianori al monte Basilio, salta vincolata alle condizioni del manto nevoso e alle condizioni meteo. Ritornando in parte sui propri passi si ritorna al bivio che ci condurrà sul versante che guarda verso la Valle del Sangro, imboccando il sentiero che ci ricondurrà al punto di partenza.

ciaspolataPizzi28Gen2018

Scarica