30 aprile 2016 – Ischia: GEOTERMIA, ECONOMIA E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

testata ischia

AVVISO per impraticabilità del Museo civico di Casamicciola Terme – Osservatorio geofisico
il convegno si terrò presso l’Hotel Il Gattopardo di Forio

Scarica il programma

ore 9.30 – inizio dei lavori:
Saluti
Presidente Regionale CAI Campania Ing. Raffaele Liuise
Presidente Regionale Tutela Ambiente Montano CAI Campania
Dott. Gino Guadalupo
Presidente CAI Napoli Ing. Simone Merola
Reggente sottosezione di Ischia Prof. Francesco Mattera
Sindaco di Casamicciola Ing. Giovan Battista Castagna

Relazioni
Il CAI e le attività di ricerca e di divulgazione scientifica”, Prof. Carlo Garzonio
Univ. di Firenze e Presidente del Comitato Scientifico Centrale del CAI
Geotermia e sfruttamento geotermico: quali i rischi?”, Prof. Franco Ortolani
Università degli Studi di Napoli Federico I I – Napoli
Geotermia ed ecocompatibilità nello sviluppo locale, Prof. Sergio Vellante
Seconda Università di Napoli SUN, Responsabile scientifico progetto SUN Eagle

Interventi a domanda da parte dei rappresentanti delle Associazioni e dei presenti al dibattito

Conclusioni Prof. Carlo Garzonio

Moderatore Prof. Vincenzo Di Gironimo (Comitato Scientifico Centrale del CAI )

24 aprile 2016 – Majella: Monte Porrara (2140mt)

maxresdefault%5b1%5d

Chi ha preso un aereo, conosce l’emozione del decollo.
Questa sensazione, la si prova  nell’affrontare una lunga via di cresta che si erge solitaria, da cui la vista spazia su un orizzonte senza fine.  In particolar modo possiamo provarla nell’ ascensione del M.Porrara. 2140mt.
Domenica, possiamo provare assieme, anche   l’ebrezza del volo, nell’ultimo tratto, che sovrasta un panorama di infinita bellezza, valorizzato dal nostro e circostate  silenzio che ci fara’ sentire parte di un solo respiro con la vita. Il contributo di noi tutti,  alla buona riuscita della escursione, è fondamentale.
L’escursione, complessivamente di 7 ore, prevede di superare un dislivello di 900 mt. che percorreremo con il passo costante  per tutta l’escursione in salita, di circa 4 ore, comprensive di alcune brevi soste. Inoltre, la lunga via di cresta  è molto ventilata ed irraggiata dal sole, condizioni che favoriscono disidratazione, quindi  un colpo di sole o addirittura un colpo di calore, che si previene nel proteggere il corpo dai raggi solari, con camicie a manica lunga e protezione solari, e dal  bere molto.
In osservanza della sicurezza e della tranquillità che meritiamo tutti, si  chiede il rispetto di poche fondamentali attenzioni.
Nello zaino metteremo, perché questa montagna e quota lo richiede, indipendentemente dalla stagione e previsioni meteorologiche,  giacca a vento, mantellina, pile, cappellino e guanti di pile,  cappellino per il sole e protezione solare, gli indispensabili scarponcini e magari i bastoncini da treking.  Inoltre colazione a sacco ed assolutamente 2 lt di acqua.
Nell’aver scelto il direttore come guida accetteremo tutti la sua responsabilita’ e l’obbligo di precedere i aprtecipanti, ed i partecipanti di accettare il direttore sempre in testa del gruppo.
Quanto alle prenotazioni, è  obbligo del direttore conoscere almeno telefonicamente i partecipanti, per lo scambio di importanti informazioni e chiarire ogni eventuale dubbio relativo all’escursione.Quanto piu’ ricevera’ la collaborazione, su questioni di sicurezza, tanto vivremo tutti una  gioviale e  felice giornata.
Per prenotazioni di non soci, e d’obbligo l’assicurazione, di cui il direttore dovrà comunicare i nome e cognome e data di nascita, entro e non oltre le 12 di venerdì 22 aprile, alla sede centrale del CAI, tempo limite per l’iscrizione.

Continue reading