14 settembre 2019 – Rifugi di cultura

VII Edizione di “Rifugi di Cultura”

CAI Napoli e CAI Piedimonte Matese – Capanna sociale Monte Orso, Loc. Pozzacchio, quota 1368

RIFUGINARTE: CUORI E SAPORI A QUOTA 1000

Una giornata con la cultura di montagna a 360°: valorizzazione del patrimonio enogastronomico del territorio e spettacolo teatrale alla ricerca delle sinergie tra montagna e teatro.

Organizzatori: Alberta Acone (CAI Napoli; cell. 320.31.29.873) – Franco Panella (CAI Piedimonte Matese; cell. 329.37.28.748)

Prenotazione entro il 6 settembre 2019

Leggi e scarica la locandina con il programma completo

8 agosto 2019 Ricordando Lucio Polverino

L’8 agosto Lucio avrebbe compiuto 65 anni. Il suo ricordo è vivissimo fra tutti i soci che lo hanno conosciuto, che hanno condiviso con lui la giovinezza e la montagna, che con lui hanno imparato tanto e che lo portano sempre nel cuore.

Queste due foto sono state scattate una ventina di anni fa, sul M. Cavallo nelle Mainarde, con una giovanissima escursionista che a 9 anni fece la sua prima uscita su neve.

Ciao Lucio, il nostro pensiero ti incontra spesso sui sentieri.

Il CNSAS Campania recluta nuovi volontari


Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico della Campania recluta nuovi volontari

Dal 1° al 30 settembre si acquisiranno le domande di ammissione relative all’anno 2019.

Come tutti avete avuto modo di vedere vi è stata una crescita quasi esponenziale delle richieste di intervento, delle necessità di presidio del territorio e delle necessità di svolgere attività specialistica proprio al fianco di Sezioni, Scuole e Commissioni regionali: un incremento costante, che richiede tanta collaborazione. Ai soci CAI, giovani e meno giovani, il CNSAS Campania si rivolge confidando che vogliano entrare a far parte di questa preziosa struttura.

Le domande, il cui modulo principale e modulo privacy trovate in allegato, dovranno pervenire unicamente via posta o a mano ai CAPOSTAZIONE competenti* ed essere corredate da:

  1. Certificato medico generico
  2. Foto formato tessera da applicare sulla domanda
  3. Foto tessera digitale (formato jpeg o bitmap) da inviare all’indirizzo mail presidente@cnsascampania.it

Eventuali invii anticipati via mail dovranno comunque essere seguiti dall’invio cartaceo per regolarizzare burocraticamente la pratica.

*Contatti:

– Capostazione soccorso alpino sig. Alessandro De Cristofaro cellulare 347-1344719, email: ale.decristofaro@hotmail.com

– Capostazione soccorso speleologico sig. Vittorio Morrone cellulare 329-2629015, email: victormor83@yahoo.it

DATI GENERALI

L’ammissione al CNSAS è possibile per tutti i soci del Club Alpino Italiano di età compresa tra i 18 e i 45 anni, dopo il superamento delle prove di ammissione, necessarie per la verifica dei requisiti richiesti. L’iscrizione al CAI è elemento imprescindibile per l’accesso al CNSAS e deve essere stata fatta almeno un anno prima dalla data in cui si presenta la domanda.

REQUISITI PER IL SOCCORSO ALPINO

Capacità di movimento su tutti i terreni di montagna, arrampicata su roccia da capocorda (4°UIAA) e su ghiaccio (60°), sci su tutti i tipi di neve.

REQUISITI PER IL SOCCORSO SPELEOLOGICO

Conoscenza della tecnica di arrampicata e di movimento in grotta, capacità di attrezzamento e di progressione su corda e in meandro.

N.B.: Eventuali deroghe a quanto sopra possono essere valutate, solo in casi particolari come ad esempio i sanitari (medici/infermieri), a discrezione della Direzione Regionale.

Scarica e compila la domanda di ammissione

Leggi e scarica l’informativa del CNSAS

Sabato 14 settembre – Rifugi di cultura

Capanna sociale Monte Orso, Località Pozzacchio, Castello del Matese, quota 1368 – CAI Piedimonte Matese e CAI Napoli

RIFUGINARTE: CUORI E SAPORI A QUOTA 1000

Nell’ambito della rassegna Rifugi di cultura, organizzata dal CAI sul territorio nazionale, il CAI Napoli e il CAI Piedimonte Matese organizzano la giornata Rifuginarte: cuori e sapori a quota 1000. Una giornata con la cultura di montagna a 360°: valorizzazione del patrimonio enogastronomico del territorio e spettacolo teatrale alla ricerca delle sinergie tra montagna e teatro.

Contatti: 320 3129783 (Alberta); 329 3728748 (Franco)

Leggi e scarica la locandina della manifestazione

sabato 14 settembre – visita della centrale idroelettrica di Presenzano

I sabati culturali del CAI Napoli

Presenzano – Visita della centrale idroelettrica “Domenico Cimarosa”

Ogni volta che andiamo in montagna in Abruzzo o in Molise attraversiamo un paesaggio per noi abituale, i cui dettagli scandiscono i nostri percorsi: la forma triangolare del borgo di Presenzano, le condotte verdi della centrale idroelettrica, il terrapieno della diga coronato dai pali dell’illuminazione… Poi continuiamo in auto verso le nostre mete: ci soffermiamo mai sulle realtà che attraversiamo?

Sabato 14 settembre 2019 potremo visitare questa centrale che da trent’anni vediamo sulla nostra strada: alla gita successiva, queste zone ci saranno ancora più familiari…

Accompagnatore: M. Giovanna Canzanella 338.877.28.72

Difficoltà: T – Durata: 5 ore – Mezzo di trasporto: auto proprie

Adesioni: L’Enel richiede la lista dei partecipanti un mese prima della visita!

Comunicare la propria adesione con Nome, Cognome, data di nascita ed estremi del documento d’identità entro il 10 agosto 2019 a comunicai@cainapoli.it o via whatsapp al 338.877.2872.

Non si potranno accettare adesioni dell’ultimo momento

Appuntamento: contattare l’accompagnatore

Equipaggiamento: scarpe comode, giacca a vento leggera, colazione al sacco, acqua.

Descrizione: dal punto di ritrovo al Benzinaio EWA Point di Presezano lungo la Strada Statale 85 Venafrana ci spostiamo in auto al punto di accoglienza della Centrale idroelettrica “Domenico Cimarosa”. I tecnici della centrale ci illustreranno il funzionamento della centrale e ci condurranno in visita nelle zone tecniche e di comando degli impianti. Successivamente, ci spostiamo in auto per una decina di km, per vedere il bacino superiore della centrale e fare la colazione al sacco al limitare del bosco. Nel pomeriggio potremo visitare il paese di Presenzano.

Per i non soci: assicurazione obbligatoria.

Leggi e scarica la scheda della visita

Leggi e scarica la brochure illustrativa della centrale e della storia della zona

Ottobre-novembre 2019

Incontri di fotografia di montagna

Abbiamo una compatta, una reflex, una bridge? Il CAI Napoli organizza tre incontri e un week-end fotografico per imparare a usare al meglio la nostra macchina fotografica in montagna.

Un alpinista appassionato di fotografia e autore di splendidi scatti ci guiderà attraverso i segreti di una bella foto da portare a casa dalle nostre gite.

Accompagnatori: M. Giovanna Canzanella 338.877.28.72 (organizzazione e montagna) Francesco Raffaele 339.582.01.00 (fotografia e montagna)

Venerdì 11 e 18 ottobre: presso Scuola di cinema – via del Parco Margherita, 5 – 80121 Napoli (Metro Amedeo – Funicolare Chiaia) – ore 19.00-21.00

Sabato 26-domenica 27 ottobre: Barrea e dintorni

Sabato 9 novembre: CAI Sezione di Napoli – Castel dell’Ovo – ore 10.00-13.00

Costo di partecipazione ai tre incontri a Napoli (due presso la Scuola di Cinema a Parco Margherita; uno a Castel dell’Ovo): € 25,00

Costo week-end fotografico: € 50,00
La quota week-end comprende:
cena del sabato (possibilità di opzioni per i vegetariani);
pernottamento in camera multipla fornita di biancheria da letto, piumoni e asciugamani da bagno;
prima colazione della domenica;
panino e frutta per la colazione al sacco della domenica.

Termine per le iscrizioni: venerdì 4 ottobre 2019
(minimo 5 partecipanti, massimo 20)

Per partecipare occorre essere soci CAI in regola con il bollino 2019.

Pagamento in contanti in sede o con bonifico (indicazioni sul modulo di iscrizione) – Inviare il modulo di iscrizione compilato e la ricevuta del pagamento per le opzioni scelte.

Leggi e scarica la locandina con il programma completo

Scarica e compila il modulo di adesione (PDF compilabile al computer)

Scarica e compila il modulo di adesione (formato word)

Domenica 28 luglio 2019 – Escursione

Monti Alburni – Il Sentiero delle Grave

Responsabili: Rossana D’Arienzo (338.2155451) – Berardino Bocchino (3889290731)

Percorso (traversata/anello):Casone dell’Aresta (1160 m), Il Figliolo (1291 m), Grava del Fumo (1058 m), Grava di Fra Gentile (1100 m), Casone Ausoneto (1136 m), Rifugio dei Piani di Santa Maria (1048 m), Serra dell’Abete (1157 m), valle dei Parchitielli (1054 m), Casone Aresta (1160 m)

Difficoltà: T/E Dislivelli: in discesa 1030 m e 1030 m in salita – Durata: 10 ore; Lunghezza 18 km.

Logistica: le auto saranno parcheggiate nei pressi del luogo dell’appuntamento

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

Domenica 21 luglio 2019 – Escursione

Parco nazionale della Majella – Monte Rotella (2129 m) da Pescocostanzo

Accompagnatori:   Ivan Ciano 327.009.09.36 – M. Giovanna Canzanella 338.877.28.72

Percorso: Andata e ritorno –Dislivello: 680 m con qualche saliscendi in cresta – Durata: 6 ore soste escluse –Difficoltà: E –Lunghezza del percorso: circa 15 km AR

Mezzo di trasporto: auto proprie

Appuntamento: ore 9.00 alla base della seggiovia Vallefura nel piazzale degli impianti sciistici di Pescocostanzo

Equipaggiamento da media montagna: scarponcini, bastoncini telescopici, giacca a vento leggera, maglia in pile, mantellina da pioggia, cappello da sole, crema solare.

Colazione al sacco; acqua da portare (non disponibile lungo il percorso).

Criticità: possibilità di vento e temperatura fresca in cresta e in vetta; possibilità di annuvolamenti pomeridiani.

Carta dell’escursione: Monte Genzana-Monte Rotella, Ed. Il Lupo – CAI Sulmona. Scala 1:25.000

Descrizione del percorso: dalla base degli impianti (1450 m) si sale lungo il tracciato delle piste di sci, fino ad arrivare in cresta al rifugio presso la stazione di arrivo della seggiovia Vallefura (1770 m). Di qui si prosegue verso Nord-Ovest lungo un bellissimo percorso in cresta, punteggiato dai piccoli fiori d’alta quota e dal quale si gode un panorama che spazia dai monti del PNALM al Gran Sasso e al monte Genzana, fino alla Majella e al Matese. Su un sentiero segnato e comodo, e solo localmente a fondo roccioso, raggiungiamo la Cima della Fossa (1990 m). Dopo una discesa di una cinquantina di metri di dislivello, si risale fino alla vetta del monte Rotella a 2129 m. Il ritorno avviene lungo lo stesso itinerario.

Se è aperta, c’è la possibilità di prendere la seggiovia (Euro 8,00).

Comunicare l’adesione entro sabato 20 luglio alle ore 12.00.

Quota per i non soci: assicurazione Euro 8,50 (comunicare l’adesione entro venerdì 19 luglio).

Leggi e scarica la scheda dell’escursione

Domenica 14 luglio 2019 – Escursione

Roscigno – Sorgenti del Sammaro

Responsabili: Rossana D’Arienzo (338.2155451) – Berardino Bocchino (3889290731)


Percorso (traversata/anello): Roscigno (574), Roscigno Vecchia (500), Santa Maria (505), Giummato (475), Timpa Retara (450), Foresta (350), Fiume Sammaro (300), Sorgente del Sammaro (320), Sacco (520), Ponte sul Sammaro (400), Roscigno (574).

Difficoltà: T/E Dislivelli: in discesa 400m e 400 in salita –
Durata: 8 ore – Lunghezza del percorso: 10 km

Logistica: le auto saranno parcheggiate lungo la provinciale nei pressi del luogo dell’appuntamento

Criticità: L’escursione è caratterizzata da buona parte del percorso su asfalto e sterrate ma in alcuni tratti dove il sentiero non e’ piu’ visibile o presente, assume le caratteristiche di EE, con pendii ripidi e fitta vegetazione.

Acqua: da portare; non presente lungo il percorso.

Attrezzatura necessaria: scarponi da trekking, indumenti tecnici di ricambio e di protezione dal sole, pioggia/vento; bastoncini da trekking per chi è abituato e soprattutto costume e asciugamano da bagno.

Note: Copertura assicurativa obbligatoria per non Soci CAI (€ 8,50)

Non e’ prevista l’organizzazione di trasporto con pullman da parte dei direttori di escursione.

Per prenotazione e appuntamento contattare i Direttori entro e non oltre venerdì 12/07/2019.

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso